top of page

Per cucina o gastronomia molecolare si intende essenzialmente un fronte piuttosto avanzato della ricerca culinaria che, sfruttando nuove metodologie, attrezzature e ingredienti, tende a realizzare piatti basati su nuovi accostamenti di forme e di gusti, ottenuti mediante la modifica della struttura e della consistenza degli ingredienti.

Esistono diverse definizioni di cucina molecolare: "cucina emozionale", "cucina modernistica”, "fisica culinaria" e "cucina sperimentale”.

IMG-20201002-WA0017.jpg

 

Il filo conduttore di fatto è lo studio che si sviluppa intorno al comportamento degli ingredienti e alla loro modificazione a seguito di diversi fattori ambientali (temperatura, pressione, vuoto, interazione con altri ingredienti), e all’utilizzo che lo chef di cucina molecolare fa di queste nozioni e tecniche per giungere ad esperienze di alimentazione del tutto sorprendenti.

20200928_174601.jpg

Talvolta si legge che con la gastronomia molecolare si assiste all'invasione della scienza in cucina, ma questa affermazione non tiene conto di importanti precedenti.

Infatti, gastronomia e scienza negli ultimi secoli si sono spesso scambiati dei favori.

L'intento della cucina molecolare è quello di contribuire a trasformare la cucina, da sapere empirico in scienza, studiando i processi e le trasformazioni fisiche e chimiche che intervengono durante la preparazione dei cibi, per utilizzarle in modo più consapevole controllato, per migliorare le metodiche esistenti e inventarne di nuove.

Davide Damiano

Molecular cuisine , or molecular gastronomy, is a set of cooking techniques which, by combining the use of innovative and traditional ingredients, develop new creations and dishes by exploring the territories of taste through multiple paths.

There are several definitions of molecular cuisine: "emotional cuisine", "modernistic cuisine", "culinary physics" and "experimental cuisine".

The common thread is the study that develops around the behavior of the ingredients and their modification as a result of various environmental factors (temperature, pressure, vacuum, interaction with other ingredients), and the use that the molecular kitchen chef makes of these notions and techniques to reach completely surprising feeding experiences.

Beyond the definitions, which perhaps are badly suited to a material that on the contrary is fluid, dynamic and constantly evolving, we like to think that molecular cuisine is the perfect combination of science, preparation and creativity, and the way in which these components together write new pages of cuisine and emotions, bringing to tasting foods that are not only foods, but real experiences.

Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
Cucina molecolare Davide Damiano
bottom of page